Pubblicità

Guardo la tele. Passano i soliti 20 minuti di pubblicità per 3 minuti di film… Ironia a parte… Ma è Corona quello che appare nella nuova pubblicità della Y10, con uno dei due dolce e Gabbana? Mi chiedo.. tante cose… ma soprattutto mi chiedo come sia possibile che una persona più è implicata in cose disonorevoli e in processi, più guadagna. Ma non è solo questione di guadagno (figuriamoci, rode, ma sarebbe il minimo…). Il problema è il modello sbagliato che viene lanciato da queste pubblicità. Poi ci lamentiamo che le nuove generazioni pensano solo ai soldi e non hanno più valori ecc ecc… Corona è un modello negativo. Anzi: non è un modello (educativo). Invece la pubblicità lo propone come tale (e anche tutte le interviste che gli vengono richiesta da rotocalchi e riviste). Non è un modello, dicevamo, ma se essere come lui, però, rende simpatici, belli, ammirati, e stra-pagati… allora forse il mondo va al contrario.
Me lo chiedo io, che tutto sommato ho 26 anni e sono un adulto, figuriamoci cosa si può chiedere un bambino (o un adolescente), fragile e ancora non formato in quanto a ideali e valori; mi chiedo che idea possa farsi della realtà. Ma la realtà non è patinata, e lui non lo sa. E soprattutto la realtà di ogni giorno non è questa. Credo che i giovani si sentano disorientati, sballottati dall’incongruenza tra i valori predicati dalla quotidianità (fatica, lavoro…, valori che vedono incarnati nei loro genitori), e mondi patinati dove tutto (ma proprio tutto) è concesso.
Dalle nostre scelte dipende il mondo futuro. Dipende la felicità dei nostri figli. (Perché se i nostri figli aspirano a quel mondo irreale, continueranno a confrontarsi con un mondo reale di spine, e la sofferenza di non essere perfetti e di non appartenere al mondo irreale li ucciderà, loro, la loro psiche e la loro vita).
Cosa fare allora? IO una proposta ce l’avrei, anche se molti altri prima di me l’hanno fatta. Ma vorrei diffonderla. Si potrebbero boicottare i prodotti pubblicizzati con questi metodi immorali… se quel tipo di pubblicità non rende, i pubblicitari alla lunga lasceranno perdere…no? Un consumatore responsabile è responsabile in tutti i sensi. E noi ci avvaliamo della loro logica di mercato per scardinarla da dentro e ottener ciò che volgiamo.

Pubblicitàultima modifica: 2008-05-10T16:51:15+02:00da pepecontrariato
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Pubblicità

I commenti sono chiusi.