No ICI?

Toglieremo l’ICI dalla prima casa… ultimamente sento in giro dei proclami del genere… la sciùra Pina dice ‘Vedi che bravo il Berlusconi?’. E io, sinceramente vorrei chiederle: signora Pina, quanto paga lei di ICI all’anno? Io, personalmente pago circa 100 euro e ho anche una bella casettina. 100 euro all’anno, non sono quelli che mi fanno sforare dal bilancio. Non credo che la sciura Pian paghi molto di più. E non credo che- anche a lei- 100 euro cambino al vita.

Che sia una forma di demagogia? Forse… anzi… sicuramente sì. Palliativi per tenere buona la gente e far finta che si sta facendo qualcosa di importante.

Poi si viene a sapere che l’ICI era già stata tolta dal governo Prodi per le case di piccola/normale misura ( o per i redditi bassi…adesso di preciso non ricordo…). Dunque il Berlusca ora toglie l’Ici a chi possiede maxi-ville… Ma scusate la domanda retorica: chi ha la possibilità economica di mantenersi una bella villa con piscina, taverna annessi e connessi, secondo voi non ha la possibilità di pagarsi l’Ici? Cioè… è l’Ici la somma del bilancio che gli pesa tantissimo? Non so… a me sembra solo che chi ha in mano il potere detassa le sue proprietà, e sfrutta l’occasione per fare propaganda, come al solito falsando le informazioni o dandole in modo parziale al popolo (vedi sciùra Pina, che comunque è tutta contenta di aver votato il Berlusca). Povera gente comune, raggirata da chi ha una bella faccia e la simpatia costruita di chi dietro nasconde interessi personali…

Aggiungo un’altra considerazione. L’Ici raccolta dai cittadini va a finire nelle tasse del comune, e non dello stato centrale. Presto fatto, per Berlusconi tagliare l’ICI: comunque sul bilancio statale non influisce. Il problema sarà che, i comuni, che con queste tasse agivano sul territorio, si troveranno senza finanziamenti, e dovranno trovare altri introiti, se vorranno sopravvivere. E altri introiti si trovano imponendo altre tasse: non l’ICI, ok, ma gli introiti servono e, credo, altre tasse cresceranno.

Infondo, è inutile tagliare le tasse se non si taglia il fabbisogno (statale). In pratica, si toglie l’Ici per aumentare altre tasse. Mi sembra un gioco crudelmente logico. Ti tolgono le cose da davanti (dove la tassa appesa lì la vedi e ti dà fastidio) e te ne appendono una sulla schiena (dopo il povero contribuente, magari rinstupidito da tanta retorica demagogica, non vede). Ma sempre tanto uguale si paga.

Ultima osservazione: l’ICI, personalmente, è l’unica tassa che pago volentieri, perché viene spesa a livello comunale e gestita in modo molto pratico e diligente dal comune (sarà perché vivo in un piccolo comune, e conosco anche l’onestà degli amministratori) con ricadute immediate sul benessere di cittadini. Quindi perché toglierla? Piuttosto toglierei tasse che vanno a finire in chissà quali tasche di quale politico corrotto… o magari nei decori delle ville sontuose dove questi ‘politici’ si ritrovano per i loro festini…no comment,.. non aggiungo altro, che il discorso mi sembra già sufficientemente chiaro.

No ICI?ultima modifica: 2008-05-19T14:13:25+02:00da pepecontrariato
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “No ICI?

I commenti sono chiusi.